Come registrare un sassofono

Inventato nel 1842 e strettamente imparentato con i tromboni e le trombe, il sassofono è lo strumento più espressivo di tutti i tempi. La musica del sassofono tocca l’anima ed ha un profondo effetto su molte persone. Perchè questo? Il sassofono crea un suono che tira fuori le emozioni. Questo strumento è il suono dell’amore.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La registrazione perfetta del sassofono dipende dal grande suono che verrà fuori dal corno, anche con il miglio equipaggiamento da studio. Prima di iniziare a registrare, bisogna ripassare i fondamentali! Consulta un buon ingegnere con dell’esperienza di lavoro con il sax. Prenditi del tempo per imparare qualcosa sul processo di registrazione, per ottenere un capolavoro. Qui ci sono alcune tecniche che potrai utilizzare durante le registrazioni.

Il primo strumento importante per registrare il sax, il microfono. Puoi registrare bene con un microfono a condensatore. Il microfono a condensatore potrà far schifo su un palco a causa dei suoni ambientali ma riesce ad apprezzare meglio ogni parte del suono. Diversa è la situazione con i microfoni dinamici che aiutano con le registrazioni vocali, i microfoni a condensatore infatti possono funzionare da 3 piedi di distanza ma avranno bisogno di una batteria. Un altro grande microfono è il Nuemann U87, un microfono standard per le registrazioni del sax. Il suo diaframma largo garantisce un suono pieno. In ogni caso è abbastanza costoso.

Il prossimo strumento importante per il processo di registrazione è il pre-amplificatore. Dà un miglioramento al segnale verso il computer e verso gli apparati  per la registrazione, allo scopo di ottenere un suono più caldo. Quando registri, gira il potenziometro verso il rosso. Ruotarlo al massimo distorcerà il suono. A seconda del suono, potrei fare esperimenti con il livello del boost.

Puoi anche scegliere di sperimentare un compressore. Amplifica gli sputi nella canna, i respiri ed i tumori dovuti alla pressione sui pistoni. La compressione porta al massimo ogni nota. Ma stai attento alla compressione, è bene non esagerare.

Usa un equalizzatore per aggiungere brillantezza e corpo alla registrazione. Prova qualche frequenza alta, ma con un buon microfono vorrai provare un’amplificazione di medi e barri. Questo per evitare i suoni blues. Aggiungi al suono anche un po’ di riverbero per apprezzare l’atmosfera. Per creare un effetto wah-wah, connetti un pedale al microfono e muovilo per creare l’effetto. Divertiti a sperimentare le distorsioni in casa durante le registrazioni.

Share

Comments on this entry are closed.